Quanto tempo dedichi alla promozione della tua azienda? 

Secondo l’osservatorio statistico 2019 di MailUp nel 2018 in Italia sono stati inviati 13 miliardi di email. 

Di queste, il 70% erano newsletter, il 28% DEM e il 2% email transazionali. Dati che confermano la seconda giovinezza di questo mezzo di comunicazione, tornato alla ribalta tra aziende di ogni mercato e settore per promuovere i propri prodotti e servizi, coinvolgere i prospect e fidelizzare i clienti già acquisiti.

L’invio di mail promozionali e newsletter, così come la pubblicazione di articoli sul blog e di post sui social network aziendali sono tutte attività volte ad attrarre, coinvolgere e, auspicabilmente, generare nuovi clienti, che richiedono tempo quotidiano e specifici software per essere gestite. 

se fosse possibile accentrare, automatizzare e ottimizzare tutte queste attività?

In questo ci viene in aiuto la marketing automation, che non è altro che l’utilizzo di software per automatizzare le attività di marketing e raccogliere dati che torneranno poi utili per le strategie di promozione. 

La marketing automation non rende solo più efficiente il lavoro quotidiano, ma aiuta anche a profilare gli utenti e creare esperienze personalizzate per ogni cliente e per ogni tipo di buyer persona. I software più avanzati sono infatti in grado di tracciare l’attività degli utenti che visitano il nostro sito o che interagiscono con i nostri contenuti e le nostre piattaforme, dandoci così una prospettiva sul loro comportamento e sui contenuti più visti o letti. 

Oggi sono tanti gli strumenti per fare marketing automation disponibili sul mercato e ognuno di essi offre varie funzionalità e vantaggi; ad esempio, per rendere più efficienti le nostre attività di marketing, in Meta Line abbiamo scelto HubSpot, annoverato come migliore marketing automation software del 2019*. 

Non conosci HubSpot? Allora sei nel posto giusto perché stiamo per spiegarti tutto quello che c’è da sapere. Continua a leggere!

HubSpot: cos’è e quali vantaggi offre

HubSpot è una piattaforma di marketing automation che permette di gestire attività di marketing, vendite e supporto clienti attraverso un CMS proprietario e altri tre diversi software integrati tra loro. 

Si tratta di una piattaforma SaaS (Software as a Service), ossia un software utilizzabile direttamente online senza doverlo scaricare sul PC, proprio come GSuite

Perché è preferibile ad altri software tradizionali da installare sul computer?

Perché in questo modo abbiamo la sicurezza di una piattaforma sempre accessibile da qualunque dispositivo e che non crea rallentamenti o sovraccarichi di memoria. Inoltre, si riduce il rischio di perdita dei dati in caso di guasti o malfunzionamenti. 

Il funzionamento di HubSpot si basa sul concetto di base dell’inbound marketingtermine coniato dagli stessi creatori della piattaforma per indicare quella tecnica di marketing mirata ad attrarre i potenziali clienti tramite contenuti di valore. L’obiettivo è coinvolgere gli utenti, farli diventare lead e trasformarli, nel corso del tempo, in clienti fidelizzati che andranno poi a parlare del nostro prodotto ad altre persone. 

In termini pratici, si tratta di attrarre il pubblico giusto grazie ai contenuti giusti veicolati nei posti giusti. 

Si tratta di un approccio che tiene in considerazione il progressivo cambiamento avvenuto nel comportamento degli utenti durante il processo d’acquisto: da un ruolo passivo dell’acquirente che veniva tempestato da pubblicità, annunci e inviti a comprare, si è passati ad un ruolo molto più attivo, in cui il nostro potenziale cliente si informa autonomamente ed è lui o lei a decidere qual è il momento giusto per comprare. 

Il ruolo dell’azienda non è più quindi spingere all’acquisto immediato, ma è quello di guidare i potenziali clienti lungo un percorso tracciato per educarli, informarli e aiutarli a giungere alla soluzione desiderata che, auspicabilmente, coincide con l’acquisto del prodotto o servizio offerto. 

Ci vuole più tempo? Probabile.

Ne vale la pena? Certo che sì!

A differenza dell’approccio tradizionale improntato ad una vendita immediata, la metodologia inbound mira a costruire un rapporto di fiducia con il potenziale cliente che sia più duraturo nel tempo e, di conseguenza, più redditizio

Un approccio che si sposa alla perfezione con le esigenze delle piccole e medie imprese del mercato B2B, che puntano a crearsi un portafoglio di clienti fidelizzati da mantenere nel tempo.  

Come funziona HubSpot

Tutto parte dal CRM completamente gratuito della piattaforma: da qui è possibile gestire agevolmente contratti e conversazioni con i lead e potenziali clienti (invio di email, schedulazione di call e meeting, ecc). 

Per ogni cliente o potenziale cliente, al primo contatto utile viene creata in automatico una scheda in cui sono raccolti dati aziendali, status, permessi per le comunicazioni e visite al sito. La piattaforma registra automaticamente ogni interazione con il cliente, sia che questa avvenga tramite mail, chat, social o chiamata, grazie alla sincronizzazione con i principali provider di posta e social network: da Gmail ad Outlook, da Facebook a Linkedin. 

Ogni comunicazione è visibile in una pratica timeline all’interno della scheda contatto, così tutto lo storico delle azioni e comunicazioni è esposto in ordine cronologico e ben visibile in un unico posto, senza bisogno di andare a frugare all’interno di caselle di posta, applicazioni di messaggistica o file Excel.

Oltre al CRM gratuito HubSpot offre anche i tre software di Marketing, Sales e Customer Service

Ognuno di essi è disponibile a scelta nelle tre versioni Starter, Professional ed Enterprise, ciascuna delle quali offre diverse funzionalità per soddisfare diverse esigenze. Non è obbligatorio acquistare tutti e tre i software contemporaneamente, ma puoi sceglierne anche solo uno dei tre con la possibilità di aggiungere gli altri in un secondo momento.

Se la versione Starter offre alcune funzionalità in più rispetto alla versione free del CRM e la versione Professional è lo step intermedio tra livello base e avanzato, la versione Enterprise offre il massimo livello di automazione, grazie ad un set avanzato di strumenti e funzionalità. 

HUBSPOT_SOFTWARES

fonte: www.hubspot.com

Il Marketing Hub permette di attuare vere e proprie campagne di inbound marketing a partire dalla gestione dell’advertising, passando per la creazione di flussi di email automatizzate, landing page, form da compilare, blog post e molto altro. Tutto quello che serve per attrarre nuovi lead e fidelizzare i clienti attuali è qui dentro. 

Il Sales Hub è lo strumento ideale per il reparto commerciale, perché permette di gestire preventivi e contratti, task quotidiani e automatizzare le attività più ripetitive.

In ultimo il Service Hub, il tool per le attività di supporto clienti con cui gestire ticket, feedback e ottimizzare il rapporto col cliente.

Questi tre strumenti permettono di avere un controllo totale sulle attività, monitorare i diversi stadi di avanzamento e raccogliere dati sull’andamento delle campagne. 

Ma soprattutto, aiutano a semplificare le attività più ripetitive e a basso valore aggiunto, facendoti risparmiare un bel pò di tempo che può essere poi reinvestito in altre attività più importanti come la creazione di proposte, l’ideazione di nuovi prodotti e la cura del rapporto con i clienti. 

Come utilizziamo HubSpot per Meta Line

Come avevamo anticipato poco sopra, da fine 2018 anche in Meta Line abbiamo integrato il Marketing Hub di HubSpot per la gestione delle nostre attività di marketing. 

Insieme al CRM di base della piattaforma abbiamo scelto la versione Professional del Marketing Hub, che ci offre il giusto livello di automazione per creare campagne inbound e gestire le varie piattaforme aziendali, in funzione dei nostri obiettivi.

Il cuore pulsante di questo software sono i workflow: flussi di azioni automatizzate che avvengono sulla base di informazioni di contatto o di altre azioni compiute dall’utente. L’utilità dei workflow risiede nella possibilità di creare processi completamente automatizzati sulla base di specifici criteri o caratteristiche che possiamo stabilire in base alle nostre esigenze. 

Vogliamo creare una lista di contatti solo con gli utenti che hanno scaricato un materiale dal nostro sito? Possiamo farlo in modo completamente automatico con il workflow.

E se volessimo creare una campagna di email marketing specificamente targettizzata su queste persone di questa lista? Niente di più semplice: è sufficiente creare le mail nell’apposita sezione del marketing Hub e inserirle poi all’interno di un workflow per fare sì che queste vengano inviate automaticamente al compimento di una specifica azione da parte dell’utente. 

Oltre a programmare flussi di email automatizzate in base a specifici criteri, CRM e Marketing Hub di HubSpot ci permettono di:

  • gestire in maniera agile i contatti con clienti e prospect 
  • tenere traccia dell’andamento delle trattative commerciali, dall’invio del preventivo alla chiusura del contratto
  • segmentare i contatti in liste dinamiche da utilizzare per l’email marketing 
  • gestire la creazione e programmazione di email, social media, blog post, landing page e form in un unico ambiente digitale
  • creare campagne che collegano tra loro tutte le piattaforme coinvolte e aggregano i dati provenienti da ognuna
  • creare landing page, form dinamici e call to action ottimizzate

E i dati? 

HubSpot ha pensato anche a questo: l’apposita sezione Reports raccoglie dati di Analytics relativi alle campagne, ai volumi di traffico, ai contatti e addirittura alle aziende che hanno visitato il nostro sito.

Grazie a questi strumenti possiamo capire quando e come prospect e lead interagiscono con i nostri contenuti, cosa hanno apprezzato di più e quali sono i loro interessi. In altre parole, possiamo profilare la nostra audience e ottenere informazioni utili su utenti e potenziali clienti. 

Questo ci permette poi di segmentare il nostro pubblico, raggruppando tra loro le persone per determinate caratteristiche, interessi o esigenze comuni. Siamo così in grado di capire meglio chi sono le persone a cui ci rivolgiamo, come rispondere alle loro esigenze e come comunicare più efficacemente con loro attraverso i nostri canali per creare un percorso di conversione ideale.

E se il mio sito è in WordPress? Se invio le mail con un altro software di email marketing? 

Nessun problema! Grazie all’integrazione con le principali app e servizi web come WordPress, Salesforce, Mailchimp e Facebook ADS solo per citarne alcuni, è possibile collegare HubSpot alle piattaforme già in uso e aggregare in un unico luogo i dati provenienti dalle varie campagne.

Grazie alla dashboard nella homepage possiamo tenere sotto controllo l’andamento di ogni attività: contatti generati, comunicazioni e stadio dei contratti, metriche di traffico al sito, andamento delle campagne e altro ancora. 

L’apposita funzione di monitoring disponibile per ogni funzionalità, dalle email ai social, dagli articoli del blog alle landing page, ci permette di verificare quotidianamente l’andamento delle principali metriche di valutazione: tassi di apertura, CTR, click sui link, visite, iscrizioni, interazioni e molto altro. 

Nulla è lasciato al caso e l’efficacia di ogni azione è valutabile secondo specifici criteri.  

Un’altra delle funzioni secondo noi più interessanti offerte da HubSpot è senz’altro l’integrazione con il calendario Google. A cosa serve?

Noi lo utilizziamo così: per chi non ci conosce e cerca un parere professionale per le proprie attività sul web, abbiamo pensato ad un servizio di consulenza gratuita di 30 minuti. Dall’apposita landing page è possibile compilare il form per avere accesso al mio calendario personale, in cui vedere a colpo d’occhio giorni e orari disponibili. 

Prenotare un appuntamento è semplicissimo e richiede davvero pochi clic. Comodo no? In questo modo si eliminano passaggi intermedi come telefonate ed email per prendere accordi, rendendo il tutto più rapido, semplice ed efficiente per il prospect e per noi. 

Perché scegliere HubSpot per una PMI 

Le attività di marketing all’interno delle piccole e medie imprese italiane sono spesso delegate ad una figura unica, che si deve adoperare per promuovere l’immagine del brand e attrarre nuovi lead da passare al sales. Il tutto a fronte di budget e tempi limitati.

Una piattaforma di marketing automation come HubSpot può aiutare i reparti marketing e vendite delle PMI non solo a ottimizzare tempi e risorse e trovare nuovi clienti con l’inbound marketing, ma anche a migliorare la gestione delle attività di vendita e le relazioni con i clienti grazie agli strumenti di automazione e raccolta dati offerti dal CRM proprietario. 

L’automazione dei task più ripetitivi va di pari passo con la personalizzazione della comunicazione e dell’esperienza offerta all’utente, che assumono così un valore superiore rispetto a quello dato da un approccio più standardizzato.

HubSpot è il perfetto anello di congiunzione tra Marketing e Sales. 

Due realtà che spesso lavorano in modo separato e faticano a comunicare tra loro, ma che innegabilmente potrebbero trarre innegabili vantaggi da un reciproco scambio di informazioni. 

Grazie al lavoro congiunto di CRM e Marketing Hub siamo in grado di seguire tutto il percorso che porta dei semplici visitatori del nostro sito a interagire con i nostri contenuti e a diventare dapprima prospect e, infine, clienti. 

I dati che possiamo raccogliere attraverso la comunicazione fra le due parti ci offrono una prospettiva globale su come le attività di marketing influiscono sulle vendite, quali azioni sono più efficaci e quali invece vanno rivalutate o ottimizzate per creare un flusso di lavoro funzionale ai nostri obiettivi di business.   

Se le tradizionali attività di marketing outbound non ti soddisfano più e vuoi tentare un approccio più moderno in linea con le reali esigenze dei tuoi clienti, siamo qui per consigliarti.

In qualità di Agenzia Certificata HubSpotMeta Line può aiutare le PMI che vogliono ottimizzare i processi, attrarre più lead qualificati e gestire in modo più efficiente le attività di marketing.

Prenota la tua consulenza gratuita!

Usiamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy