“La verità ti renderà libero”

L’archetipo di brand del saggio è l’emblema della ricerca della verità attraverso la conoscenza e l’esperienza. Non è semplicemente una figura erudita, ma un vero e proprio investigatore della realtà che cerca sempre di andare oltre alle apparenze e al conosciuto per raggiungere un livello di conoscenza superiore. 

È guidato da un desiderio radicato di comprendere il mondo e condividere questa conoscenza con altri che possano utilizzarla per portare un cambiamento tangibile nella realtà che li circonda.

Identikit dell’archetipo del Saggio

  • Desiderio: scoprire la verità
  • Obiettivo: capire il mondo attraverso intelligenza e analisi
  • Paura: essere ingannato, l’ignoranza
  • Strategia: acquisire informazioni e conoscenza; sviluppare la riflessività e comprendere i processi cognitivi
  • Dono: saggezza, intelligenza
  • Noto anche come: l’esperto, l’oracolo, il consigliere, il filosofo, il ricercatore, il pensatore, il maestro
  • Ideale per aziende e brand che:
    • aiutano ad acquisire competenze e/o informazioni
    • incoraggiano i clienti a pensare
    • sono basati su innovazioni scientifiche o conoscenze esoteriche
    • hanno una qualità supportata dai dati
    • si differenziano da altri marchi i cui prodotti offrono performance o qualità discutibile

L’archetipo del saggio è tipico di tutte quelle realtà che cercano di svelare e diffondere la verità e che promuovono la conoscenza e il ragionamento, come ad esempio scuole,  fonti di informazione e società di consulenza.

Si ritrova però anche in aziende che hanno come proprio punto di forza e valore differenziante valori come lo studio, il progresso, l’esperienza e i dati concreti, come spesso avviene per l’automotive e l’informatica. Vediamo l’esempio di Audi:

I brand saggi credono nella capacità del genere umano di migliorare sé stessi e il mondo che li circonda attraverso il potere della conoscenza. Un esempio ci arriva dalla pubblicità di Aruba con National Geographic:

Al centro dello spot la realizzazione del più grande data center in Italia, che funziona solo grazie ad energia prodotta localmente in modo sostenibile. L’impegno di Aruba sul tema energetico e ambientale si sposa con la missione di National Geographic di informare sui temi della sostenibilità ambientale. Competenza e conoscenza si fondono per creare soluzioni efficaci capaci di portare effetti positivi su larga scala nel rispetto dell’ambiente, sia per gli utenti che per il pianeta.

I brand saggi danno molta importanza alla conoscenza e alla libertà di pensiero, in primis la propria

Il saggio è ben rappresentato quindi in realtà legate alla ricerca come università, laboratori di ricerca, associazioni di esperti ed enti che attraverso i propri valori e la propria struttura promuovono l’apprendimento continuo. 

Leggi anche: Mago, eroe o angelo custode? Gli archetipi di brand e come usarli in una strategia digitale

Qualità che si ritrovano nell’immagine di prestigiose università come Oxford e Stanford:

Fonte: Stanford University

La seconda parte del messaggio di presentazione del prestigioso college recita: “La facoltà, il personale e gli studenti di Stanford lavorano per migliorare la salute e il benessere di persone in tutto il mondo attraverso la scoperta e l’applicazione della conoscenza”.

Una mission che rispecchia pienamente una delle caratteristiche del saggio a cui abbiamo accennato poco sopra: condividere la conoscenza con qualcuno che possa utilizzarla per attuare il cambiamento.

Dove c’è confusione, dubbio e desiderio di accedere alla verità più profonda, è lì che il saggio trova il suo terreno ideale. Ed è per questo che sotto l’ala di questo archetipo trovano spazio anche quelle figure più improntate alla spiritualità come i leader o guru di diverse correnti religiose che insegnano alle persone a raggiungere la verità e una maggiore conoscenza di sé stessi e del mondo attraverso discipline come lo yoga, la meditazione, la mindfulness. 

Il rovescio della medaglia? Può scivolare nel dogmatismo e nell’assolutismo, arroccandosi sulle proprie posizioni e diventando irremovibile e chiuso a opinioni differenti, può essere carente dal punto di vista delle abilità sociali e del carisma.

Caratteristiche comuni nei brand Saggi

Il marketing e la comunicazione nel saggio non sono mai smaccatamente commerciali, non fanno uso di espedienti o comunicazioni banali per impressionare il cliente, ma adottano un tono di voce solenne e contenuto, con contenuti basati su ricerche e successi comprovati. Allo stesso tempo, spingono l’utente alla riflessione e al pensiero critico.

L’enfasi è sull’analisi, l’apprendimento, la ricerca e la pianificazione

La qualità è il risultato della competenza del team, la cui libertà di opinione è un bene da proteggere. Il ritmo è cadenzato e mai affrettato, perché per arrivare al cambiamento servono tempo e studio approfondito. Il mood generale è improntato alla sobrietà e l’attenzione è tutta su raccolta e analisi delle informazioni, insieme alla competenza, che rimane il valore principale.

Il quadrante di appartenenza del Saggio è quello dell’indipendenza, accanto all’Innocente e all’Esploratore, per questo il Saggio tende a voler agire secondo i propri ritmi e a preferire il giudizio di chi considera suo pari, piuttosto che di qualche figura “manageriale”. 

Le organizzazioni che si identificano con questo brand sono spesso caratterizzate da una struttura decentralizzata che tende a dare maggiore risalto alla competenza che al controllo e a premiare l’autonomia di pensiero e di azione.

L’archetipo del Saggio: l’esempio di Google

Tra le aziende più giovani che meglio rispecchiano questo archetipo, non si può non citare Google. Chi meglio del motore di ricerca più utilizzato può rappresentare un esempio di ricerca della verità e diffusione della conoscenza? 

Come riporta il sito stesso dell’azienda fondata nel 1998 da Larry Page e Sergey Brin, “La nostra missione è organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e utili”.

Fin dagli albori l’obiettivo di Google è infatti stato “facilitare l’accesso alle informazioni per le persone di tutto il mondo e di tutte le lingue”. 

Una mission che trova riscontro anche nella comunicazione istituzionale del brand: l’accento è sulla volontà di migliorare la vita delle persone e dare loro gli strumenti per avere un impatto positivo sul mondo. 

In che modo? Basta guardare il sito corporate di Google nella sezione Search On, la docuserie che raccoglie le storie di chi sta cambiando il mondo e la vita di altre persone grazie alle tecnologie che Big G mette a disposizione. 

Come comunicare con il Saggio – consumatore 

Anche quando l’archetipo è attivo nel consumatore, ci troviamo davanti ad una persona che ama la conoscenza e che dà valore alla libertà di pensiero. Claim altisonanti e stratagemmi facili hanno scarso appeal su questo tipo di consumatore, che è abituato ad approcciare l’acquisto con cognizione di causa e in modo informato.

Avere credibilità è fondamentale per risultare attrattivi agli occhi di questo cliente, che deve trovare le giuste ragioni per prenderci in considerazione. 

Allo stesso tempo non bisogna però commettere l’errore di porsi al di sopra di essi o di spingere eccessivamente sulla vendita. Il cliente – saggio vuole sentirsi competente e sentire che è lui a decidere. 

Per il saggio, la decisione finale è il frutto di un processo logico e razionale, per questo è importante supportare il suo processo decisionale con contenuti utili e informativi su qualità, efficacia e adeguatezza del prodotto o servizio che si sta proponendo. Ovviamente siamo consapevoli che anche per il Saggio, come per tutti gli altri archetipi, c’è un lato che poco ha a che fare con la razionalità. Per questo, oltre a fornire informazioni, è importante ricordarsi di approcciare questo cliente facendolo sentire esperto e rafforzando la sua conoscenza. 

Infatti, sia che si tratti di un interesse per conoscere più a fondo sé stessi o il mondo esteriore, l’indipendenza di pensiero e di opinione rimangono il fulcro della sua identità

Per questo con il saggio – consumatore può risultare più difficile fare leva su determinate emozioni o sentimenti di appartenenza che risultano invece più efficaci con altri archetipi. 

Tuttavia, se sia il nostro brand sia il cliente corrispondono all’archetipo del saggio, sarà più alta la probabilità di parlare la stessa lingua, riuscire a capirsi reciprocamente e stabilire un rapporto di fiducia tra le parti. 

Usiamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie. Per informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy